Bazzano: si accorge dei ladri durante la notte: custode spara e ne uccide uno

Un tentativo di furto è finito in tragedia all’alba di giovedì 5 dicembre, intorno alle 5, in una villa di campagna a poca distanza da Bazzano: un morto.

857
ValsamOGGI - Ladro morto Bazzano

Bazzano – La moglie del custode di un complesso di edifici ha allertato il 112 riferendo che il marito, accortosi di persone intente ad armeggiare in uno dei casolari, ha esploso alcuni colpi di arma da fuoco colpendo un uomo tra i presenti.

L’episodio drammatico si è consumato in pochi istanti, secondo la prima ricostruzione: siamo in una villa di campagna a Bazzano, a pochi passi dalla zona industriale Corallo-Sveglia tra gli abitati di Monteveglio e della stessa Bazzano.

L’anziano custode, dopo essersi affacciato all’alba delle 5 di mattina ed aver capito che alcune persone stavano introducendosi o armeggiando a poca distanza, ha esploso alcuni colpi calibro 38 dalla propria arma, detenuta regolarmente.

Usciti di casa, i due coniugi, hanno rinvenuto il corpo di un uomo, il cui decesso è stato accertato dall’equipaggio sanitario accorso sul posto unitamente a una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri.

Gli stessi Carabinieri che stanno conducendo le indagini hanno ascoltato i due coniugi e con l’ausilio dei reparti scientifici e dei rilievi medico legali stanno cercando di fare luce sul caso.

Ancora non si hanno notizie sull’identità della persona deceduta poiché trovata senza documenti di riconoscimento, si ipotizza solo che possa avere un’età compresa tra i 20 e 25 anni.

Il custode 68enne, senza precedenti penali, vive in uno degli edifici del complesso, proprietà di una famiglia che non risiede stabilmente a Bazzano, sorpreso nella notte dall’arrivo di ignoti all’interno della proprietà ove presta servizio, avrebbe esploso i colpi da una finestra e la vittima sarebbe stata rinvenuta a venti metri di distanza; saranno gli esami balistici a chiarire la dinamica e la traiettoria del proiettile.

Difesa: eccesso colposo di difesa o legittima difesa?

La procura di Bologna, responsabile di far luce sul caso, sta attendendo il completamento dei rilievi per giungere a conclusioni più precise.

Altri furti in zona nei giorni precedenti e la notte stessa

Valsamoggia è stata oggetto di furti nelle ultime notti e non si esclude che la banda possa essere collegata ai furti precedenti, sono al vaglio telecamere di sorveglianza e testimonianze.

A Castelletto, poco distante, si è registrato un furto presso la Polisportiva e numerosi altri tentativi di effrazione già la notte del 4 dicembre appena trascorso, starà agli inquirenti valutare le eventuali connessioni con quanto tragicamente accaduto a Bazzano.